Criticità per lo studente con DSA

Le aree critiche non sono tutte presenti né nella stessa misura in ogni studente con DSA

  • Lentezza e affaticamento durante lo studio per mancata automatizzazione della lettura cui può conseguire difficoltà nella comprensione del testo.
  • Difficoltà nell'espressione scritta con conseguente produzione di elaborati con struttura scarna, errori di punteggiatura ed errori di spelling (disortografia).
  • Difficoltà nelle lingue straniere “opache” in modo particolare in   inglese
  • Difficoltà nella memorizzazione di date e definizioni, parole tecniche, formule.
  • Difficoltà nell’ imparare dati in sequenza.
  • Difficoltà a copiare dalla lavagna, in modo particolare in corsivo.
  • Difficoltà nell’organizzazione e nella gestione del tempo.
  • Difficoltà nell'espressione orale, spesso stentata e caratterizzata da lessico ridotto.
  • Grafia poco comprensibile (se presente disgrafia).
  • Difficoltà nel calcolo a mente, nelle procedure del calcolo scritto, nel recupero dei fatti aritmetici, ecc. (se presente discalculia).
  • Facile sovraffaticamento in particolare quando il carico di lavoro è elevato.
  • Molti dei sintomi esposti sopra sono conseguenza di disfunzione della memoria di lavoro, che comporta difficoltà a svolgere contemporaneamente più attività (ad esempio ascoltare e prendere appunti, scrivere velocemente sotto dettatura, recuperare rapidamente le informazioni durante gli esami sia scritti che orali).  L’efficienza della memoria di lavoro è ulteriormente ridotta nelle situazioni stressanti, tipicamente quindi durante gli esami.